Verify Installation
 

Mi chiamo Frida e sono un avvocato civilista del foro di Treviso.

Ho studiato all'Università degli studi di Padova e, dopo 2 anni di praticantato, nel 2005 ho acquisito il titolo di avvocato.

La mia passione per l'informatica e le nuove tecnologie risale a un bel pò di anni prima di decidere di iscrivermi a giurisprudenza.

Alle scuole medie, ad inizio degli anni ’90, il Professore di educazione tecnica ci avviò al mondo degli elaboratori elettronici (come si diceva ai tempi) insegnandoci le basi della programmazione in Pascal ed usando il mitico

Commodore 64 (chi se lo ricorda?)

Mi appassionai subito a scrivere qualche elementare riga di codice, partendo da un piccolo progetto disegnato su un diagramma di flusso, traducendo il tutto in comandi da inserire nell'elaboratore.

Del resto, fin da piccola, la mia passione di schiacciare bottoni era ben nota a tutta la famiglia (avevo un registratore di cassa giocattolo che utilizzavo premendone i tasti con veemenza … e poi che felicità quel giorno in cui mio papà mi portò in azienda, un’importante multinazionale produttrice di ascensori, dove mi permisero di stare in portineria e schiacciare il bottone per aprire la sbarra in ingresso … avrò avuto appena 4 anni e me lo ricordo ancora :-)

Ma torniamo a noi … 

Anche alle scuole superiori avevamo a disposizione un laboratorio di informatica ben fornito e all'avanguardia (penso di avere scelto quella scuola principalmente per questo) e anche lì potuto sperimentare un pò. Quando mio papà si è deciso a comprare il mio primo PC, credo se non ricordo male un 286, ancora Windows non esisteva e, quindi, a parte qualche giochino su Floppy Disk (quelli evoluti da 3 pollici e 1/2 però eh … ) potevo solo smanettare un pò programmando in DOS.

Ho acquistato un corso di DOS a fascicoli (quelli che uscivano settimanalmente in edicola), imparando qualche riga di comando

Chi si ricorda quello più importante, cioè FORMAT C: ???

All’università ho scelto giurisprudenza e lì l’informatica era un pò un’utopia in quegli anni. Tuttavia per una serie di coincidenze della vita, nel 2001-2002 mi sono trovata catapultata in California, nel cuore della Silicon Valley, per trascorrere un periodo di tempo a raccogliere materiale per la mia tesi in diritto comparato.

In totale sono stata lì qualche mese ed erano proprio gli anni in cui i colossi come Apple e Google lavoravano incessantemente nei loro Building, preparandosi a cambiare la vita di tutti noi. Potrei anche avere incrociato Steve Jobs, senza sapere chi fosse, camminando per le strade della Silicon Valley ...

All’epoca le luci della ribalta erano solo su Bill Gates (almeno quella era la mia impressione, anche se in California e in USA in generale, tutti impazzivano per il Macintosh che qui in Italia vedevamo solo nei film Holliwoodiani).

Insomma l’informatica e i computer sono stati sempre il filo conduttore della mia esistenza e già nel 2010 avevo in mente di orientare la mia professione di avvocato in direzione delle nuove tecnologie ma, forse, all’epoca i tempi non erano ancora abbastanza maturi.

Oggi è tutto diverso: anche gli avvocati, categoria tradizionalista per eccellenza, devono fare i conti col Processo Telematico, Documenti Informatici, Firma Digitale e, molto presto anzi prestissimo, anche con la più rivoluzionaria scoperta informatica dopo Internet, cioè la Blockchain! E non solo nelle loro incombenze quotidiane di back office, ma sempre più sotto forma di richieste di tutela da parte di clienti che operano con le nuove tecnologie.

Così nasce Legale Digitale, un marchio che mi rappresenta perfettamente nella mia natura bipartita, ovvero la mia passione per il diritto e per l’informatica (in senso lato). Lo scopo è quello di raccontare quali sono le implicazioni legali applicate alle nuove tecnologie e, perché no, magari offrire qualche spunto o contributo per la regolamentazione di aspetti che la legge non è ancora arrivata a regolamentare. Un marchio, infine, che si propone anche di dare una nuova veste alla professione di avvocato, più digital e più vicina alle esigenze del mondo tech, un pianeta dove tutti noi, volendo o no, siamo inesorabilmente diretti.


Ora ci siamo un pò conosciuti. Resta in contatto con me e scarica il regalo che ho preparato per te!

 
IMG_5458.JPG